UEFA.com funciona mejor en otros navegadores
Para la mejor experiencia posible, recomendamos usar Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Quanto è forte Robert Lewandowski?

Robert Lewandowski ha avuto 12 mesi di altissimo livello; UEFA.com celebra la classe dell'attaccante polacco del Bayern.

UEFA

Robert Lewandowski ha vinto il FIFA Men's Player Award 2021. Il polacco ha festeggiato questo premio dopo un anno che lo ha visto diventare il miglior marcatore in un anno solare in Bundesliga con 43 gol e conquistare la centesima presenza in UEFA Champions League.

Il 33enne è diventato il 42esimo giocatore a raggiungere le 100 presenze nella competizione, entrando così nell'Olimpo dei centenari del torneo che vede al primo posto Cristiano Ronaldo.

UEFA.com celebra l'ennesimo traguardo del vincitore della UEFA Champions League 2019/20.

Dicono di lui

I migliori gol di Lewandowski in Champions League

"Non è forte solo per i gol, ma perché lavora molto ed è sempre nella posizione giusta. Spesso dà avvio all'azione, poi corre in area e aspetta il passaggio o il cross".
Julian Nagelsmann, allenatore Bayern

"Ha una tale qualità che innalza l'intero livello della squadra e la nazione si affida totalmente a lui. È un ragazzo molto sensibile e vuole sempre dare il massimo.
Paulo Sousa, ex allenatore Polonia

"È uno dei calciatori più professionali con cui abbia mai lavorato. Lui mangia, dorme e si allena per il suo lavoro. Non si infortuna mai perché si concentra molto sulla corretta alimentazione e sulla preparazione adeguata".
Josep Guardiola, ex allenatore Bayern München

"È uno dei migliori se non IL miglior attaccante del mondo. Segna praticamente in ogni partita e, naturalmente, penso che meriti di essere considerato tra i migliori come Messi e Ronaldo"
David Alaba, ex difensore Bayern 

Gnabry su Lewandowski: "È incredibile"

"Una delle sue migliori qualità è il gioco spalle alla porta proteggendo la palla. Il fatto che sia diventato un attaccante di levatura mondiale si deve alla sua etica del lavoro negli allenamenti e alla sua ambizione. Il modo in cui si motiva è straordinario".
Jürgen Klopp, ex allenatore Borussia Dortmund

"Era molto magro, le sue gambe erano come bastoni e avevo sempre paura che gli altri potessero rompergliele. Volevo che diventasse fisicamente più forte e gli ho anche consigliato di mangiare più bacon! Ricordo una stagione in cui la mia squadra segnò 158 gol e Robert ne fece la metà".
Krzysztof Sikorski, allenatore di Lewandowski nelle giovanili del Varsovia Warszawa

"Negli anni '70 la Polonia aveva Kazimierz Deyna; negli '80 Boniek, e adesso abbiamo Lewandowski. Il nostro attuale successo in nazionale si deve al lavoro di squadra, ma ogni vittoria ha bisogno di un volto, e quel viso appartiene a Robert Lewandowski. È assolutamente un top player".
Zbigniew Boniek, ex attaccante Polonia e presidente della federcalcio polacca (PZPN)

Bilancio attuale

Nazionale: 128 presenze, 74 gol
Competizioni UEFA per club: 130 presenze, 90 gol
Competizioni a livello nazionale: 595 presenze, 429 gol

Record personali

I gol più belli di Lewandowski in Champions League

In Polonia
• Capocannoniere delle prime tre divisioni della Polonia: con lo Znicz Pruszków (terza divisione 2006/07, seconda divisione 2007/08) e Lech Poznań (massima serie, 2009/10).

• Autore del gol decisivo al suo debutto europeo con il Lech Poznań (vittoria per 1-0 contro Xäzär Länkäran) in una gara di qualificazione di Coppa UEFA il 17 luglio 2008.

Dortmund
• Nel marzo 2013 ha infranto il record di Friedhelm Konietzka segnando in 12 partite consecutive di campionato col Dortmund.

• È diventato il primo calciatore a segnare quattro gol in semifinale di UEFA Champions League - nella vittoria del Dortmund per 4-1 del 25 aprile 2013 sul Real Madrid. L'unico altro polacco a segnare una tripletta alle Merengues era stato Jan Urban con l'Osasuna nel dicembre del 1990.

• Ha lasciato il Dortmund da miglior marcatore europeo con 18 gol (record poi infranto da Marco Reus e Pierre-Emerick Aubemeyang).

Il poker di Lewandowski col Dortmund stende il Madrid

Bayern
• Ha stabilito un record mondiale segnando cinque gol in otto minuti e 59 secondi nella vittoria per 5-1 sul Wolfsburg del 22 settembre 2015. Nel bottino anche la più veloce tripletta in Bundesliga (quattro minuti), e più gol da subentrante a partita in corso in Bundesliga (cinque).

• Ha segnato 82 gol nelle sue prime 100 partite di Bundesliga con il Bayern; il record assoluto per quanto riguarda nuovi acquisti nella storia della competizione.

• Nel 2015/16 è diventato il primo calciatore straniero a segnare 30 gol in una stagione di Bundesliga (e il primo di qualsiasi nazionalità a farne 30 dopo Dieter Müller nel 1976/77). Ha raggiunto questo traguardo nel 2016/17

• Con 295 gol, è di gran lunga il miglior marcatore straniero nella storia della Bundesliga, avendo superato il record di Claudio Pizarro (195) a marzo 2019.

Robert Lewandowski con la coppa della Champions League
Robert Lewandowski con la coppa della Champions LeagueUEFA via Getty Images

• Ha raggiunto il traguardo di 50 gol nel 2019/20 con la doppietta in finale di Coppa di Germania: ha concluso la stagione come capocannoniere in entrambe le competizioni nazionali dopo il suo terzo 'double' con il Bayern.

• Segnando 41 gol in 29 presenze col Bayern nel 2020/21, ha superato il record di Gerd Müller del 1971/71 per gol segnati in una singola stagione di Bundesliga.

• Primo capocannoniere di Bundesliga per quattro stagioni consecutive, con 41 gol segnati nel 2020/21 è stato anche il miglior marcatore dei primi cinque campionati europei.

• Con la rete segnata allo Schalke a settembre 2020, Lewandowski ha superato i 162 gol di Karl-Heinz Rummenigge in Bundesliga col Bayern. Con 221 reti attualmente è secondo solo a Gerd Müller, che ne ha segnati 365 in carriera.

• Ha festeggiato la 100esima presenza in Champions League diventando il giocatore più veloce a raggiungere il traguardo degli 80 gol, rispetto alle 102 partite di Lionel Messi e alle 116 di Ronaldo. Con 64 gol segnati in Europa col Bayern, Lewandowski ha superaro il record di Müller col club bavarese (62).

• Nel 2021 è diventato il miglior marcatore in un anno solare in Bundesliga con 43 gol.

Nazionale polacca

Tutti i gol EURO di Robert Lewandowski

• Il 10 settembre 2008, a 20 anni e 20 giorni, è diventato il secondo più giovane a segnare all'esordio con la Polonia; Włodzimierz Lubański, 17 anni, detiene il record.

• Ha segnato 13 gol nelle qualificazioni a UEFA EURO 2016, eguagliando il record del nordirlandese David Healy nel percorso verso UEFA EURO 2008.

• Miglior marcatore di sempre della nazionale polacca con 72 gol, ha ben 24 di vantaggio sul secondo posto occupato da Włodzimierz Lubański fermo a quota 48.

• Ha stabilito un record europeo segnando 16 gol nelle dieci partite di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA 2018. 

• È il detentore del record di presenze nella Polonia (128). Al secondo posto c'è Jakub Błaszczykowski con 108.

Forse non sai che...

Le triplette di Lewandowski in Champions League

• In un'intervista a UEFA.com ha detto che allenarsi col suo cane boxer l'abbia aiutato a recuperare da un infortunio all'inizio della sua carriera.

• Per via del suo fisico ai tempi del Dortmund era stato soprannominato 'The Body'.

• Ha dedicato il primo gol fatto con ogni nuova squadra - e quelli importanti - a suo padre, Krzysztof, morto quando l'attaccante era ancora un teenager; l'esultanza consiste nel puntare gli indici al cielo.

• Il rigore trasformato da Lewandowski 18 agosto 2017 contro il Leverkusen è stato il primo assegnato in Bundesliga con il VAR.

• Sua moglie Anna Lewandowska è campionessa di karate ed esperta di fitness, e i tabloid polacchi dicono che sia proprio lei ad occuparsi della dieta e del lavoro atletico del marito. A dicembre 2016, Lewandowski ha annunciato che la moglie era incinta con una speciale esultanza dopo un gol contro l'Atletico. A maggio 2017, Anna ha dato i natali a sua figlia.

• Lontano dai campi, è socio di un'azienda che costruisce appartamenti a Varsavia. A ottobre 2017 ha conseguito la laurea in educazione fisica alla School of Education in Sport della capitale. La sua tesi si intitolava: "RL9, la via per la gloria".

• Per evitare di essere infastidito quando è in giro, pare che Lewandowski chieda agli amici di chiamarlo Emil.

Lui dice
"Se è difficile parlare del mio lavoro? Di parlare se ne occupa la stampa! Io preferirei tornare a casa e concentrarmi sulla prossima partita. Provo sempre a staccare la spina e non ascoltare troppo quello che dice la gente. È più importante concentrarsi sull'allenamento, lavorare duro e mettere tutte le mie energie sulla prossima partita – come segnare più gol e come vincere. Ecco, questo è ciò su cui provo a concentrarmi. Sono una persona coi piedi per terra e col sangue freddo".

"Bisogna sempre credere nelle proprie capacità. Io so che l'occasione prima o poi arriverà".

"L'istinto a volte ti aiuta ma ci sono cose su cui si può lavorare in allenamento. Se lavori sodo e ti concentri sui dettagli, puoi forse non rendertene conto ma inizi a fare certe cose automaticamente in partita. Questo è il bello del calcio. Anche se il mio piede destro è meglio del sinistro, io lavoro sodo su entrambi".

"Quando ero piccolo e avevo sei o otto anni, ammiravo Roberto Baggio. Quando sono cresciuto un po' invece Alessandro Del Piero, e dopo ancora Thierry Henry. I suoi movimenti, la sua tecnica, e il modo in cui calciava il pallone e segnava... era semplicemente fantastico per me che ero un bambino. Ho imparato molto da lui".

Quali obiettivi può ancora raggiungere

• Con 300 gol in Bundesliga, è secondo nella classifica marcatori di tutti i tempi. Il suo prossimo obiettivo è il record nazionale di 365 gol di Gerd Müller.

• Raggiungere il secondo posto della classifica marcatori di sempre di UEFA Champions League. Attualmente è terzo con 82 gol, ma davanti ha un certo Lionel Messi con 125.